Preventivo

Mi servirebbe un preventivo per…

Posted on Posted in Notizie
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Con i tempi che corrono, tutti noi siamo sempre più attenti a comprare prodotti “giusti e necessari” cercando il miglior prezzo possibile. Sempre più diffusa è la ricerca su internet, diciamo che anche i meno esperti hanno imparato a “googlare” per trovare il risparmio. È giustissimo secondo me ricercare in rete e non, la migliore offerta.
Meno corretto è sicuramente far perdere del tempo a chi dall’altra parte, cerca di offrire il suo miglior servizio.

È capitato più volte in ufficio (ed è percepibile dalle primissime parole pronunciate dal cliente) che chi viene a fare la richiesta di preventivo abbia già concluso un contratto con un’altra azienda o, ancora peggio, abbia già il lavoro in mano e vuole solo verificare se è stato “trattato bene” dal suo fornitore. Sarebbe molto più onesto e corretto dir fin da subito quali sono i propri intenti, si eviterebbero così domande di rito tipo:
– “quanti volantini le servono?” e risposte tipo:
– “non so, 20.000 o 30.000, mi dica un po di differenze”.  -.-‘

Sarebbe molto più onesto chiedere direttamente la quantità giusta, essere diretti e andare dritti al punto. Ammetto che magari non si possa esordire spudoratamente con una frase tipo:
– “ho già fatto il lavoro, però fammi capire se mi ha rispettato”
ma viceversa non penso che ci sia niente di male nel dire:
– “scusi, non voglio certamente far perderle tempo, ma dato che non sono rimasto esageratamente contento del mio ultimo fornitore, potrebbe gentilmente farmi un preventivo per la stessa quantità … eventualmente per la prossima volta?”.

Ritengo che la sincerità e l’onestà paghino sempre. Personalmente sarò molto più soddisfatto e contento di chiacchierare con questa tipologia di persona che non con gente che si crede furba, ma che di furbo ha solo il pensiero di esserlo.
Penso che un buon rapporto lavorativo nasca dalla collaborazione e dalla condivisione dell’obiettivo comune. C’è da capire una volta per tutte che nessuno è stupido e che si capisce lontano un miglio, anche solo dalle espressioni facciali, quando una persona ha davvero voglia di lavorare e collaborare.

– Antonio Mariggiò –

Commenti da Facebook
Quattrocolori